EcoSost, startup rivoluzionaria del vivere sostenibile, sceglie DevInterface come partner tecnologico.

Educare la collettività a vivere green, nel totale rispetto dell’ambiente: è ciò che, tramite l’utilizzo della tecnologia digitale, si propone EcoSost, startup che ha scelto DevInterface come partner per lo sviluppo delle sua piattaforma web. Attualmente è in corso un processo di cambiamento all’interno del mercato che, grazie ad un’accorta gestione delle risorse naturali e dei rifiuti, sta portando alla riduzione degli sprechi e al riciclo dei materiali da parte delle aziende produttrici di beni e servizi: ciò si traduce in grandi benefici in termini di costi sia per le organizzazioni che per le persone, nonché in ampi vantaggi per l’ambiente. La strada da percorrere però è ancora lunga, poiché le imprese necessitano di supporto per intraprendere la via green, che spesso non si presenta facile da imboccare. I consumatori, dal canto loro, hanno bisogno di trasparenza perché vogliono sapere cosa acquistano e se il bene o il suo processo di produzione possono in qualche modo arrecare danno a loro stessi e/o all’ambiente. ecosost E’ qui che entra in gioco EcoSost: la startup in via di sviluppo si propone come un punto di incontro tra individui, aziende, associazioni e istituzioni, con lo scopo di trasmettere principi cardine per incentivare la crescita sostenibile della collettività. Attraverso diversi step che l’azienda sta elaborando grazie alla collaborazione con DevInterface, EcoSost vuole:

  • incentivare le azioni sostenibili attribuendo un valore a ciascun gesto concreto;
  • promuovere e semplificare il sistema di raccolta differenziata e di riciclo dei beni;
  • creare un’economia di scambio basata su una comunità di soggetti consapevoli.

Tutto ciò è possibile grazie all’utilizzo di una risorsa essenziale: il web. Come afferma il founder della startup Nicola Tagliafierro: Per EcoSost, la crescita sostenibile ha un ingrediente in più: l'uso appropriato e consapevole della tecnologia. Il posto perfetto dove azionare gli ingranaggi della sostenibilità, infatti, è proprio quello dove il web aggrega, mette in condivisione e relazione gli individui e le loro idee”.

DevInterface sta collaborando da mesi con EcoSost, il cui sito web (ecosost.it) è già online in versione beta ed in continua evoluzione. Nonostante l’app non sia ancora completa, la startup è già un successo poiché si è aggiudicata il Wind Green Award, premio dedicato all’innovazione sostenibile assegnato da Wind Business Factor, progetto realizzato dalla nota azienda di telecomunicazioni Wind per sostenere la nascita e crescita delle imprese innovative italiane.

Il premio ha dato una buona visibilità ad EcoSost, e molte personalità importanti hanno avuto modo di stare a stretto contatto con questa realtà: Ilaria Beretta di Alta Scuola per l’Ambiente, la definisce “un progetto intelligente, utile, e che davvero può contribuire all’evoluzione della nostra società verso stili di vita più ecocompatibili”; “una bella piattaforma che rende la sostenibilità più facile e divertente, geolocalizzando aziende ed iniziative intorno ai luoghi di interesse degli utenti” afferma invece Davide Nespolo, Sustaintability Manager di Wind. Grazie alla vittoria del Wind Green Award, EcoSost potrà scegliere se seguire un percorso di incubazione e mentorship con lo staff di Impac Hub Milano, o di accettare una borsa di studio per partecipare ad un percorso di formazione per manager della Green Economy a Cambridge, organizzato dall’Alta Scuola per l’Ambiente.

Tornando a parlare della web application, una delle funzioni principali del portale già disponibile (tra le tante che saranno rilasciate prossimamente e incentiveranno gli utenti a vivere più in sintonia con l’ambiente) è la geolocalizzazione: gli utenti potranno localizzare su una mappa le attività sostenibili intorno a loro, decidere di interagire con le aziende a cui sono interessati, commentare e votare il livello di sostenibilità sulla base del grado di attenzione all'ambiente di ogni singola azienda. Potranno poi interagire tra di loro all’interno della community, al fine di migliorare il livello informativo e socializzare.

Le aziende potranno invece comunicare con gli utenti e, allo stesso tempo, conoscere il proprio mercato di riferimento ed utilizzare le informazioni per migliorare i propri prodotti; ciò sarà possibile attraverso un meccanismo di statistiche semplificato. Il servizio ha un taglio trasversale, includendo attività eterogenee come punti vendita di oggetti per la casa, per la persona, ristoranti, agriturismi ed hotel, punti di efficienza energetica, aziende erogatrici di energie rinnovabili ed infine tutti i punti relativi alla mobilità sostenibile. Gli utenti, avranno piena libertà di personalizzare le proprie preferenze su quali tipi di aziende seguire o sull’area geografica che vogliono tenere monitorata; riceveranno quindi notifiche in tempo reale sulle novità riguardanti gli argomenti di interesse.

DevInterface sta realizzando la web application EcoSost utilizzando il linguaggio Ruby, in particolare il framework Ruby on Rails, adottando i principi di sviluppo Agile.

Cosa ne pensate di EcoSost? Credete che riuscirà a raggiungere l’obiettivo di sensibilizzare la comunità nei confronti dell’ambiente?

Se volete provare la web application potete già registrarvi al sito. Volete anche voi sviluppare una web app? Contattateci e vi aiuteremo a farlo!