Facebook punta sui contenuti video

La notizia è di questi giorni: il comparto tecnico di Facebook sta diversificando le possibilità di creare e usufruire dei contenuti video sulla piattaforma social. Anche se Mark Zuckerberg e soci ci hanno abituati alle novità, questa segnalazione non è da sottovalutare.

Facebook è diventato un gigante, capace di fatturare solo nell'ultimo trimestre del 2016 ben 8,81 miliardi di dollari. La sua forza sta nella capacità di espandersi: dal 2006 è riuscito non solo a sopravvivere, cosa che ad altri social non è riuscita o non sta riuscendo bene, ma anche a prosperare.

Perché Facebook vuole concentrarsi sulla produzione video?

È presto detto: gli introiti pubblicitari collegati ai video continuano a crescere in maniera esponenziale, e della forza comunicativa che hanno sul web 2.0 abbiamo già parlato nell'articolo "video e content marketing". Non è difficile prevedere che tra qualche tempo il contenuto principale presente sui nostri schermi saranno proprio loro.

Facebook stories

Su Facebook come sappiamo esiste già la possibilità di caricare o di realizzare filmati in diretta streaming con Facebook Live. Ma ora il social network si sta spingendo più in là. Nell'ottica di mettere all'angolo un concorrente scomodo come Snapchat, è in fase di test la nuova funzionalità Facebook Stories: gli utenti avranno la possibilità di creare video (dalla durata di vita di 24 ore) che potranno condividere con gli amici e che non compariranno nelle news feed.

Facebook e la televisione del nuovo millennio

Facebook si sta muovendo anche in un'altra direzione. È stato creato infatti un nuovo algoritmo che privilegia la visualizzazione nella home page di video con un minutaggio lungo. Questo dovrebbe portare da una parte a dei contenuti di maggior spessore, dall'altra a nuovi incassi dati dalla pubblicità. Il desiderio segreto del popolare social network sembra essere quello di diventare la tv del nuovo millennio, entrando così in diretta competizione con Netflix.

Strategia ad ampio raggio

Interessante notare la strategia ad ampio raggio d'azione adottata da Facebook. Con le Facebook Stories si crea per gli utenti una nuova possibilità di azione e interazione e si rimane al passo con le novità in materia di comunicazione. Mettendo in risalto i contenuti video più lunghi e probabilmente acquistando show e programmi d'intrattenimento si gettano le basi per far diventare Facebook il social dove trascorrere la maggior parte del tempo libero a disposizione. Chapeau.

Grazie per aver letto l'articolo.

Se hai bisogno del nostro servizio di gestione dei social contattaci qui oppure su Facebook o Twitter, dove potrai anche seguirci per rimanere aggiornato sui nostri articoli.