Google AdWords: fare advertising per incrementare il tuo business

google adwords

Fare advertising sul web è diventata un'azione necessaria da intraprendere per sviluppare il proprio business. Non basta più la qualità del prodotto che si propone, l'esperienza nel proprio settore, un sito web chiaro con contenuti sempre aggiornati per i propri clienti.


Nemmeno la SEO basta più. È vitale, certo, come vitali sono le caratteristiche e le azioni indicate sopra. Ma c'è dell'altro. Sul web bisogna farsi pubblicità. Tanta. E fatta bene.

Google AdWords
è lo strumento pubblicitario più potente con cui operare in rete. Lo strumento di cui non si può più fare a meno.

Essendo un mezzo molto avanzato non è facile utilizzarlo al meglio. Perché questo accada bisogna affidarsi a dei professionisti, evitando così di spendere soldi senza avere alcun ritorno.

Se fatto nella maniera corretta, l'advertising su Google è il mezzo più utile con cui accrescere il proprio business, sia online che offline.


Ti vogliamo illustrare qui gli elementi base di AdWords, per farti capire meglio cosa questo strumento è in grado di fare.


CAMPAGNA

Una campagna AdWords contiene in sé tutti gli elementi che analizzeremo in questo articolo. Per impostare correttamente una campagna bisogna indicare

  • Il budget da spendere, e lo vediamo meglio più sotto
  • La tipologia di campagna, e anche questo argomento lo affrontiamo dopo
  • Il luogo in cui si vuole che gli annunci vengano pubblicati
  • La fascia oraria in cui si vuole che gli annunci vengano pubblicati
  • L'ottimizzazione della rotazione degli annunci
  • La strategia di offerta


BUDGET


Per iniziare una campagna bisogna prima impostare il budget da investire, che dipende dal settore in cui si opera e dalla durata della campagna. AdWords ci viene in aiuto, mostrandoci quanta concorrenza abbiamo e dotandoci di alcuni strumenti per capire come impostare correttamente la nostra offerta. Ideale, per chi vuole iniziare una campagna, è inserire un budget giornaliero di qualche euro (10 ad esempio) per testare l'andamento della campagna e poi successivamente, una volta che la campagna sarà ottimizzata, andare ad aumentare il budget.


TIPOLOGIE DI CAMPAGNA


Esistono diverse tipologie di campagne AdWords. Andiamo a vedere le due principali.

  • Rete di Ricerca: la campagna sulla Rete di Ricerca sfrutta il motore di ricerca di Google. Ora prova a digitare una frase su Google. I risultati che appaiono in alto, con la sigla verde ann. sono annunci creati su AdWords. La campagna su Rete di Ricerca è proprio questa, ed è ottima per farsi trovare dal cliente che ha un bisogno immediato da soddisfare. È semplicemente la più usata tra le tipologie di campagne.
  • Rete Display: in questo tipo di campagna gli annunci sono pubblicati sui siti di Google e sui siti affiliati a Google AdSense. La tipologia di annunci per la Rete Display è diversa da quella per la rete di ricerca. Sulla Rete Display infatti gli annunci oltre al testo contengono immagini o video. La Rete Display è ottima per pubblicizzare una nuova attività o un nuovo prodotto e fare attività di branding.


CAMPAGNA REMARKETING


Più che una diversa tipologia di campagna, uno strumento potentissimo. Permette di raggiungere il pubblico che ha visitato il tuo sito web, o che ha effettuato una determinata azione sul tuo sito (un click su una form, l'aggiunta di un prodotto al carrello, ecc.). Inoltre è possibile, partendo dal tracciamento degli utenti che hanno visitato il sito, creare un pubblico lookalike, ossia un pubblico simile a quello che ha visitato o compiuto un'azione sul sito. Il remarketing è senza dubbio uno degli strumenti più utili e avanzati di Google AdWords.


GRUPPI DI ANNUNCI


AdWords è un sistema a scatole cinesi. Per prima cosa abbiamo la campagna, che contiene i gruppi di annunci, i quali a loro volta contengono gli annunci, che rimandano ad una landing page specifica (esterna ad AdWords, potrebbe essere la pagina del tuo sito). Per capire meglio questa struttura facciamo un semplice esempio. Hai un e-commerce d'arredamento e vendi diversi prodotti, situati in diverse pagine del tuo sito? Nessun problema, all'interno della stessa campagna puoi creare diversi gruppi di annunci. Ogni singolo gruppo di annunci riguarderà un prodotto specifico del tuo e-commerce. Quindi, nel caso di un e-commerce d'arredamento, avrai il gruppo di annunci che rimanda ad una pagina in cui si può acquistare una speciale tipologia di sedia dal design futuristico, un altro gruppo di annunci che rimanda ad un'altra pagina in cui si vendono tavoli in legno levigati e rifiniti mediante una tecnica particolare, e così via.


PAROLE CHIAVE


Sono elenchi di parole e frasi che descrivono il tuo prodotto o servizio e che compongono i tuoi annunci. La scelta delle Parole Chiave è uno dei punti cardine di AdWords. Sulla base di queste infatti Google deciderà se e dove pubblicare l'annuncio. Una regola molto semplice, ma che aiuta a far capire come lavora AdWords: migliore è la scelta delle tue parole chiave, minore sarà la quota di denaro che spenderai per i tuoi annunci.


Ecco che abbiamo illustrato tutti gli elementi principali di Google AdWords. Ma questa è solo la punta dell'iceberg. Come avrai capito, AdWords è uno strumento estremamente complesso.

Noi di DevInterface possiamo creare, gestire e ottimizzare le tue campagne, fornendoti di volta in volta dei report dettagliati sui risultati raggiunti, con il nostro servizio di gestione delle campagne AdWords.


Grazie per aver letto l'articolo, commenta qui sotto per farci sapere la tua opinione su questo argomento. Anche per te Google AdWords è diventato uno strumento indispensabile?