Mappa Via Marconi 20, Bussolengo (VR)
Email info@devinterface.com

Sviluppo app: Android o iOS?

android vs ios

Una delle domande fondamentali prima di iniziare lo sviluppo di un'applicazione è per quale piattaforma quest’ultima debba essere sviluppata. Te lo diciamo fin da subito: non esiste una risposta universale a questa domanda. Entrambi i sistemi offrono i loro vantaggi e svantaggi.

Sviluppare un’app sia per iOS, sia per Android (se il budget lo permette), rappresenta il caso ideale, perché si ottiene la massima diffusione sul mercato delle app. Se invece il budget non lo permette e hai bisogno di dover fare una scelta, questo articolo ti aiuterà mostrandoti quali sono le differenze più importanti tra Android e iOS.

 

Le differenze principali tra Android e iOS

Innanzitutto chiariamo subito che nel confronto tra lo sviluppo Android e iOS stiamo parlando esclusivamente di applicazioni native. Le applicazioni web o ibride, invece, sono solitamente sviluppate direttamente per entrambi i sistemi, ma presentano lo svantaggio di prestazioni non native. Una terza via sono le app sviluppate per entrambi i sistemi ma con un unico framework che permette la compilazione nativa sia per Android ch per iOS, come ad esempio Flutter e React -Native

 

Il linguaggio di programmazione

La differenza principale tra app native Android e iOS sta nel linguaggio di programmazione utilizzato. Android offre allo sviluppatore un po’ più di libertà. Il linguaggio di programmazione più utilizzato per le app Android è Java. Ma anche C++ o Ruby sono spesso utilizzati. Per sviluppare un'applicazione Android, è necessario l'Android Software Development Kit, che viene fornito con l'ambiente di sviluppo "Android Studio", ma può essere scaricato anche separatamente. 

Per lo sviluppo di app iOS, il linguaggio di programmazione principale è Swift. Swift è stato introdotto da Apple nel 2014 come un linguaggio moderno, potente e facile da imparare e utilizzare. Prima di Swift, Objective-C era il linguaggio predominante per lo sviluppo di app iOS e in alcuni casi viene ancora utilizzato.

Android è presente su un gran numero di dispositivi. Sono in circolazione più versioni diverse e modificate di Android rispetto a iOS. Tuttavia, la creazione di un'app per Android comporta uno sforzo maggiore rispetto allo sviluppo di un'app per iOS, a causa della diversità dei dispositivi e delle versioni.

 

Pubblicazioni delle applicazioni

Un'altra differenza si nota nella pubblicazione delle applicazioni Android e iOS. Le piattaforme App Store e Play Store hanno le loro linee guida specifiche, in generale però è giusto ricordare che mentre la pubblicazione sul Google Play Store è relativamente rapida e semplice, il team di Apple è un po' più severo nel processo di pubblicazione.

Nel caso di Android, l'app viene caricata sulla Google Developer Console, vengono forniti tutti i dati rilevanti come la descrizione, l'icona e la categorizzazione dell'app e l'app viene pubblicata generalmente nel giro di una giornata.

La pubblicazione sull'App Store di Apple, invece, può richiedere fino a una settimana. Durante questo periodo, il team di revisione di Apple verifica la qualità e la funzionalità dell'app inviata e chiede a chi l'ha inviata di migliorarla in caso di errori prima che l'app possa essere pubblicata.

Anche la partecipazione all'App Store di Apple e al Google Play Store è diversa: nel Google Play Store gli sviluppatori devono pagare una tariffa unica di 25 dollari, Apple invece chiede al titolare dell'account di pagare 99 dollari all'anno.

 

Costi di sviluppo

I costi dello sviluppo iOS e dello sviluppo Android sono diversi. In genere sono leggermente più alti per lo sviluppo Android e questo è dovuto alla diversità dei dispositivi e delle versioni. Mentre iOS è il sistema più stabile, esistono innumerevoli versioni modificate di Android, tutte da coprire. Gli aggiornamenti obbligatori di Apple garantiscono inoltre che la maggior parte dei dispositivi iOS funzionino con le versioni attuali. I produttori che si affidano ad Android spesso distribuiscono le nuove versioni di Android più lentamente, il che significa che molti dispositivi funzionano ancora con versioni Android più vecchie.

Ciò rende lo sforzo di sviluppo e soprattutto la manutenzione dell'app più dispendiosa rispetto a iOS.

Anche il gran numero di display di diverse dimensioni e risoluzioni è un fattore importante. Mentre i dispositivi che girano su iOS hanno discrepanze gestibili, su Android c'è un'abbondanza di risoluzioni e dimensioni di display diverse, rendendo quindi lo sviluppo del design di un'app Android più complesso di quello di un'app iOS.

Va ricordato anche che lo sviluppo con Flutter e React Native ha un costo minore perché di fatto si sviluppa una volta sola pur rimandendo un'app nativa e generalmente si definiscono le versioni di sistema operativo più recenti sia per Android, sia per iOS. 

 

Un po’ di dati relativi al terzo trimestre 2022

Google Play Store:

  • Il fatturato lordo delle app nello store Google Play è stato di circa 10,4 miliardi di dollari a livello mondiale, in calo rispetto al trimestre precedente.

  • Nel terzo trimestre del 2022, il fatturato lordo delle app nello store Google Play è stato di circa 10,4 miliardi di dollari a livello mondiale, in calo rispetto al trimestre precedente.

  • Oltre 3,55 milioni di app mobili erano disponibili sul Google Play Store. Tra l'inizio del 2019 e la fine del 2021, il numero di app mobili disponibili per gli utenti Android tramite il Google Play Store ha registrato un aumento costante, raggiungendo i 4,67 milioni di app nell'ultimo trimestre del 2021.

 

App Store di Apple:

  • L'App Store di Apple ha generato 21,2 miliardi di dollari di spesa dei consumatori per acquisti in-app, abbonamenti e applicazioni premium nell'ultimo trimestre rilevato, con un calo di circa il 3% rispetto al trimestre precedente.

  • L'App Store di Apple ha generato 21,2 miliardi di dollari di spesa dei consumatori per acquisti in-app, abbonamenti e applicazioni premium nell'ultimo trimestre rilevato, con un calo di circa il 3% rispetto al trimestre precedente.

  • Nel terzo trimestre del 2022, circa 1,64 milioni di app mobili erano disponibili nell'App Store di Apple. Tra il 2015 e il 2022, il numero di app mobili ha oscillato, raggiungendo il picco di 2,22 milioni di app per iOS nel primo trimestre del 2021.


 

Quale sistema scegliere?

Anche se è vero che Android ha un numero maggiore di utenti e quindi un'applicazione Android si rivolge a un numero maggiore di fruitori, è chiaro che con un'applicazione iOS si ottengono ricavi significativamente più elevati grazie agli acquisti in-app. Questo è dovuto al fatto che la disponibilità all'acquisto di un utente iOS è molto più alta di quella di un utente Android.

Di conseguenza possiamo dire che la risposta dipende dalla natura dell'app. Nel corso di una prima conversazione con un team di sviluppatori, è possibile individuare rapidamente il sistema operativo da scegliere. Per la maggior parte delle app, un rilascio parallelo in entrambi gli store è una buona idea per raggiungere il più ampio gruppo target possibile. In alcuni casi, si dovrebbe puntare prima su iOS, in altri su Android. Da questo punto di vista, scegliere lo sviluppo con Flutter e React Native permette di ottenere un prodotto nativo per entrambi i sistemi.

 

Hai in mente lo sviluppo di un’app e non sai che direzione prendere? Fissa una call non vincolante con noi, ti guidiamo lungo l'intero processo, dall'ideazione all'implementazione e oltre.

Ricorda che con DevInterface, hai accesso a un'ampia gamma di competenze nell'ambito dello sviluppo di app mobile. Siamo specializzati nella creazione di esperienze utente intuitive, interfacce accattivanti e funzionalità avanzate, garantendo che la tua app si distingua nel mercato e soddisfi le esigenze degli utenti. Dai un’occhiata al nostro stack tecnologico