7 consigli per scrivere newsletter che funzionano davvero

Le newsletter sono uno strumento di marketing efficace sia per trovare nuovi clienti che per mantenere i contatti con il pubblico del proprio sito.
Ma, anche se non sembra, realizzare una newsletter efficace non è un compito da prendere con leggerezza.

Ecco quindi alcuni consigli su come realizzare una newsletter che funzioni.

1. Oggetto breve e centrato
Statisticamente si nota che le email con un oggetto breve vengono aperte molto di più.
Ciò è dovuto al fatto che i dispositivi utilizzati per leggere la posta elettronica possono avere diversi formati, basta pensare alle differenze tra pc, smartphone e tablet per averne un’idea.
Di conseguenza può succedere che l’oggetto della nostra email venga tagliato se è troppo lungo.
E’ buona prassi quindi cercare di essere concisi e mettere all’inizio il messaggio che si vuole trasmettere.

2. Crea interesse con delle domande
Un buon modo per catturare l’attenzione dei lettori ed aumentare l’interesse è quello di fare delle domande dirette.
Davanti ad una domanda il nostro cervello automaticamente cerca di dare una risposta e questo fa si che la curiosità aumenti spingendoci a leggere il testo dell’email.
Altri stimoli che possono essere utilizzati sono le promozioni, soprattutto se con delle scadenze perchè danno al lettore la percezione di avere poco tempo per compiere una qualche azione.

3. Permetti la cancellazione
E’ importante inserire sempre il link per cancellarsi dalla newsletter. Nulla risulta infatti più fastidioso agli occhi dei lettori del ricevere un servizio dal quale non sia possibile rimuoversi in modo facile ed immediato

4. Fornisci i tuoi contatti
Permetti ai tuoi lettori di interagire con te come meglio credono inserendo tutti i contatti, anche quelli social nell’email.
Non si può mai dire quale sia il canale che ad un utente risulta più comodo, quindi non limitarti al solo indirizzo email o numero di telefono ma inserisci tutti i recapiti tuoi o della tua azienda.

5. Concentrati sui vantaggi
Se devi presentare un prodotto o un servizio, non focalizzarti sulla sua descrizione.
Pensa piuttosto ad illustrare i benefici che tale prodotto o servizio può dare ai tuoi lettori. Per fare un esempio non mi interessa come è fatto il tosaerba che mi vuoi vendere ma piuttosto che mi farà tagliare l’erba nella metà del tempo, con la metà della fatica.

6. Scegli con cura il giorno in cui inviare
E’ stato provato come le newsletter inviate nei giorni centrali della settimana (martedì o mercoledì) danno risultati migliori.
Sono infatti questi i giorni in cui la recettività da parte dei lettori è maggiore. All’inizio ed alla fine della settimana infatti l’attenzione è minore o perchè ci si sta riprendendo dal weekend o perchè si è già proiettati al prossimo weekend.
Addirittura c’è chi consiglia di inviarle il mercoledì, ma dopo pranzo, ovvero proprio al centro della settimana.

7. Analizza e migliora
Utilizza per le tue newsletter sistemi che permettano di tracciare il comportamento dei lettori come le aperture o i click sui link inseriti.
Analizza poi sempre i risultati dei tuoi invii per capire cosa funziona e cosa no ed implementare miglioramenti per gli invii successivi.

E voi, inviate delle newsletter ai vostri utenti?

Quali sono le soluzioni che ritenete funzionino meglio?