Mappa Via Marconi 20, Bussolengo (VR)
Email info@devinterface.com

Che cos'è il ciclo di vita dello sviluppo del software (SDLC) e perché è così importante?

Ciclo di vita dello sviluppo del software SDLC

Quando si parla di ciclo di vita dello sviluppo del software (SDLC) si intende un processo di pianificazione, costruzione, test e distribuzione di sistemi informativi tramite hardware e software. L'SDLC aiuta a misurare e migliorare un processo che consente di analizzare lo sviluppo del software in ogni fase. 

La maggior parte dei modelli SDLC si basa sulle seguenti fasi:

  1. Pianificazione e analisi
  2. Progettazione
  3. Sviluppo
  4. Test
  5. Implementazione
  6. Manutenzione

Nel nostro articolo andiamo ad esplorare meglio l'SDLC e sviscereremo perché è così importante.

 

Perché il Ciclo di vita dello sviluppo del software (SDLC) è così importante?

La definizione e l'esecuzione delle diverse fasi del ciclo di vita dello sviluppo del software consentono di migliorare la qualità del prodotto software, riducendo al contempo i tempi di sviluppo e di implementazione, che a loro volta incidono sul costo complessivo.

L'SDLC influisce sul processo di sviluppo del software nei seguenti modi:

  • Gestione con maggiore visibilità e controllo.
  • Miglioramento della documentazione.
  • L'obiettivo del software viene chiarito in anticipo da tutte le parti interessate. Viene creata una tabella di marcia per l'obiettivo.
  • Tutte le parti interessate possono contribuire al ciclo di vita dello sviluppo del software.
  • Gli sviluppatori hanno una chiara comprensione di ciò che devono creare e perché.
  • Tutte le parti interessate sono consapevoli e concordano sull'allocazione delle risorse per raggiungere l'obiettivo.

 

Le sette fasi dell'SDLC

Un SDLC contemporaneo consiste in sette fasi primarie, che possono essere suddivise in unità più piccole. Ad esempio, la pianificazione può essere suddivisa in analisi tecnica, ricerca di mercato, ecc. Altre fasi possono anche fondersi l'una nell'altra. I test possono essere eseguiti in parallelo allo sviluppo, poiché gli sviluppatori devono risolvere i bug scoperti durante i test.

 

1) Pianificazione

Il primo passo che il team di sviluppo deve compiere prima ancora di iniziare a scrivere il codice è raccogliere tutti i requisiti funzionali per determinare l'ambito di lavoro e il costo totale del progetto. Nell'ambito di questo processo, si calcolano i costi di manodopera e materiali, si crea un calendario con gli obiettivi e si formano i team e le strutture di leadership per il progetto.
Questa fase delinea le modalità di lavoro del team e fornisce gli strumenti e le risorse necessarie per sviluppare il software in modo efficiente. Inoltre, impedisce che il progetto si prolunghi o si allontani dagli obiettivi inizialmente fissati.

 

2) Analisi dei requisiti

Questa fase è particolarmente importante perché qui vengono definiti tutti i requisiti. Al termine di questa fase, il team sa esattamente cosa deve fare il software e quali caratteristiche deve contenere. Inoltre, questa fase dell'SDLC è di importanza cruciale perché permette agli sviluppatori di conoscere tutti i possibili ostacoli che il progetto può incontrare lungo il percorso.
Una volta compresi i requisiti, viene redatto un documento SRS (Software Requirement Specification). È importante che gli sviluppatori seguano le specifiche contenute in questo documento e che il cliente controlli il documento SRS per riferimenti futuri.

 

3) Progettazione e prototipazione

La progettazione e l'architettura rivestono un'importanza centrale nel processo di sviluppo del software, indipendentemente dalla dimensione del software da sviluppare. La maggior parte dei metodi SDLC attribuisce grande importanza a questa fase, in quanto determina l'aspetto dell'applicazione e la sua affidabilità per gli utenti finali. In questa fase, il team pensa ai seguenti aspetti:

  • L'interfaccia utente della futura applicazione;
  • Il linguaggio di programmazione, le librerie e i framework che possono essere utilizzati durante la fase di codifica;
  • Le misure di sicurezza per proteggere i dati degli utenti;
  • La piattaforma su cui verrà ospitato il software/applicazione.

 

4) L'implementazione

È qui che inizia il processo di sviluppo vero e proprio. È possibile che un piccolo progetto sia scritto da un paio di sviluppatori, ma un progetto complesso può richiedere il coinvolgimento di diversi dipartimenti.

Oltre alla codifica, c'è molto altro lavoro da fare. Trovare e correggere bug e problemi è particolarmente critico. Alcune attività, come i risultati dei test o la compilazione del codice per eseguire un'applicazione, ritardano il processo di sviluppo. L'SDLC può anticipare questi ritardi in modo che i team di sviluppo possano concentrarsi su altre attività.

 

5) Test

Nessun software lascia lo studio di sviluppo senza essere stato accuratamente testato. Le attività di test sono solitamente incluse in tutte le fasi dei moderni modelli SDLC, quindi questa fase è solitamente un sottoinsieme. Tuttavia, questa fase si concentra solo sulla fase di test del prodotto, in cui vengono scoperti, segnalati, risolti e ritestati i bug fino a quando il prodotto non soddisfa i criteri di qualità SRS.

 

6) Distribuzione

Ora è il momento di trasferire il software in produzione, in modo che gli utenti possano utilizzarlo. Tuttavia, molte aziende distribuiscono il software in ambienti diversi, come le aree di staging o di test. In questo modo, le parti interessate possono testare in sicurezza il prodotto prima che venga rilasciato sul mercato. In questo modo, anche gli ultimi bug possono essere identificati prima del rilascio del prodotto.

 

7) Manutenzione e supporto

A questo punto, il ciclo di sviluppo è praticamente concluso. L'applicazione è stata completata ed è ora in uso. Tuttavia, la manutenzione e l'assistenza svolgono ancora un ruolo importante. In queste fasi gli utenti possono trovare bug che non sono stati scoperti durante i test. La correzione di questi bug può portare a nuovi cicli di sviluppo.
Oltre alla correzione dei bug, i modelli di sviluppo iterativo pianificano ulteriori funzionalità per le versioni future. Per ogni nuova versione può essere avviato un nuovo ciclo di sviluppo.

 

Conclusione

In conclusione, il ciclo di vita dello sviluppo del software (SDLC) riveste un ruolo cruciale nella creazione di software di qualità, affidabile e funzionale. Seguire il SDLC consente alle aziende di ottimizzare il processo di sviluppo, riducendo i rischi, migliorando la qualità del prodotto finale e risparmiando tempo e risorse preziose. Inoltre, la collaborazione e la comunicazione tra le diverse parti interessate vengono favorite, promuovendo un ambiente di lavoro efficiente e produttivo.

In questo contesto, DevInterface emerge come un partner ideale per affrontare il ciclo di vita dello sviluppo del software. Con la nostra esperienza e competenza, siamo in grado di guidare le aziende attraverso le diverse fasi del SDLC, offrendo soluzioni personalizzate e supporto di alta qualità. La nostra capacità di adattarci a diverse metodologie di sviluppo e di fornire una consulenza strategica consente alle aziende di ottenere risultati ottimali durante il processo di sviluppo del software. Inoltre, il nostro impegno per l'eccellenza e la soddisfazione del cliente ci rende un partner affidabile e di fiducia per realizzare progetti di successo. Contattaci per parlarci del tuo progetto senza impegno.