Analisi: cose da fare prima di creare la tua app.

Quando hai una nuova idea è meglio metterla in pratica al più presto per evitare che qualcuno lo faccia prima di te. Ma ancor prima di attuarla è bene prendersi qualche momento per assicurarsi che possa essere competitiva sul mercato.

A volte capita che, purtroppo, facendo le cose di fretta anche la migliore delle idee venga rovinata. Che tu voglia sviluppare la tua app su piattaforma mobile, desktop o entrambe, la prima cosa da fare è partire da alcune buone prassi insieme ai tuoi partner sviluppatori. Andiamo ad approfondirle insieme.


Analisi di fattibilità e requisiti

La prima cosa da fare è capire se lo sviluppo dell'applicazione è profittevole sia per te che per i tuoi partner: lo studio di fattibilità aiuta a comprendere se l'app renderà partendo dalla definizione delle spese e gli sforzi tecnici che gli sviluppatori andranno a sostenere. Se lo studio darà esito positivo, si passerà alla definizione dei requisiti del software. Qui in DevInterface utilizziamo la metodologia Scrum e lo sviluppo Agile, quindi i requisiti prenderanno i nomi di user stories.

Analisi di scenario

Al termine del passaggio precedente dovrà essere affrontata un'analisi del mercato: bisognerà capire quali sono i competitor, come agiscono online e offline, quali sono gli elementi con cui vuoi differenziarti da loro. In secondo luogo si dovrà identificare un target ben preciso, di cui la tua app sarà in grado di soddisfare i bisogni. A questo punto non resterà che individuare una strategia di comunicazione per raggiungere questo target nel modo migliore e creare valore per le persone che lo compongono. Questa è una fase molto delicata poiché può fare la differenza tra il successo o il fallimento del tuo progetto.

Scelta del tipo di app

Nel momento in cui conosciamo bene il tipo di persona che andremo a servire con il nostro prodotto, dobbiamo identificare la tipologia di app più adatta a questo tipo di pubblico. Si tratta di decidere se svilupperemo un software per desktop, mobile o entrambi. Per questa distinzione ti rimando ad un nostro articolo sulle app native, web e ibride.

User Interface e User Experience

È giunto il momento di progettare l'esperienza vera e propria: cosa vuoi che il tuo cliente provi quando utilizza l'app? Come facciamo a rendere tale esperienza la migliore possibile? Dovrai dare delle linee guida allo sviluppatore affinché sia in grado di sviluppare un progetto grafico in linea con le tue esigenze. Si dovrà inoltre trovare un compromesso tra le scelte creative e ciò che contribuirà a semplificare l'utilizzo dell'app, in modo da non renderla troppo banale ma nemmeno troppo complicata.

Soltanto al termine di questo processo si potrà iniziare con lo sviluppo effettivo e la stesura delle righe di codice.

Cosa ne pensi? Hai sviluppato anche tu un'app seguendo questo iter? Conosci realtà che hanno avuto successo saltando questo passaggio? Faccelo sapere nei commenti!

Grazie per aver letto l'articolo.

Per maggiori informazioni contattaci qui oppure su Facebook o Twitter, dove potrai anche seguirci per rimanere aggiornato sui nostri articoli.