Via Marconi 20, Bussolengo (VR)
info@devinterface.com

Blog aziendale: 5 motivi per averne uno

blog aziendale illustrazione

Un blog aziendale richiede molto tempo, molte risorse e molta pazienza perché di solito ci vogliono diversi mesi prima che appaiano i primi successi. Nel momento in cui lo fa, avrai già investito molto. Il rischio? Senza una strategia, il tuo blog aziendale può diventare velocemente un fallimento: il tuo contenuto non sarà trovato, i tuoi lettori perderanno interesse e tutto il lavoro fatto rischia di saltare.

Perché allora le aziende dovrebbero scrivere un blog? Abbiamo riassunto le 5 ragioni più importanti, inclusa la portata, la consapevolezza del marchio, la generazione di lead e altro ancora.

 

1) Ti posizioni online come un esperto del settore.

Ogni azienda è unica. Quelle di successo si sono distinte dalla concorrenza con qualcosa di speciale, come i migliori prodotti o servizi, alta qualità, anni di esperienza o competenze uniche. Forse la tua azienda ha già questa reputazione in una certa area e/o industria o forse è esattamente quello a cui aspiri?

Per raggiungere questo obiettivo online e anche per essere considerato un esperto del tuo settore, il blog aziendale è un mezzo promettente. Puoi presentare regolarmente la tua conoscenza professionale del settore in articoli blog di alta qualità. Con l'aiuto dell'ottimizzazione dei motori di ricerca, puoi rispondere specificamente agli interessi e ai problemi del tuo gruppo target.

 

2) Perché si genera portata con il blog aziendale.

Non importa se pubblichi una nuova pagina web, una landing page o un post sul blog. Per i motori di ricerca, è un contenuto nuovo e aggiornato che può essere indicizzato e popolato di traffico. 

Il blog aziendale ha un sacco di potenziale per aumentare la tua portata. Da un lato, molti contenuti sono di solito pubblicati qui su base regolare, perché un buon post di blog comprende tra le 600-1500 parole che vengono pubblicate una volta alla settimana o anche più spesso. D'altra parte, i blog posts possono essere ottimizzati per i motori di ricerca, si può rispondere a domande specifiche e risolvere problemi e quindi aumentare il tracking.

In termini di lunghezza articoli con meno di 600 parole risultano troppo corti per guidare il traffico del sito web o influenzare la SEO, mentre articoli con 1500-2500 parole sono considerati perfetti per Google perché il motore di ricerca ama le pubblicazioni più lunghe.

 

3) Si generano lead qualificati attraverso il blog aziendale.

Il content marketing persegue obiettivi chiaramente definiti. Uno di questi è la generazione di lead, che diventa il nucleo di una campagna, specialmente nell'inbound marketing. Ricevi un lead qualificato quando un potenziale cliente lascia i suoi dati di contatto perché è interessato a una delle tue offerte e, per esempio, scarica un contenuto offerto o chiede un appuntamento telefonico. Un rappresentante commerciale può quindi contattarlo e, nel migliore dei casi, chiudere la vendita.

Con un contenuto di alta qualità, pertinente e unico sul tuo blog aziendale, susciti l'interesse del lettore. Se lui o lei è convinto e vuole saperne di più, allora hai generato un lead qualificato.

 

4) Si approfondiscono le relazioni con i clienti 

Il comportamento d'acquisto è cambiato notevolmente. Molti clienti si informano dettagliatamente sui contenuti online ancora prima del primo contatto. Audiweb ha rilevato nel mese di ottobre 2021 41,2 milioni di utenti italiani unici mensili per la categoria "Search" (che raggruppa i motori di ricerca) e 36 milioni di italiani attivi online giornalmente.  

Queste statistiche ci mostrano che con un contenuto pertinente sul tuo blog aziendale, attiri l'attenzione su di te nella ricerca di informazioni. Nel migliore dei casi, risolvi direttamente un problema del ricercatore e lo induci a ulteriori azioni, per esempio:

  • Scaricare un documento → generazione di lead

  • Cliccare sul tuo sito web → conoscere il tuo marchio e i tuoi prodotti o servizi

  • Iscriversi alla newsletter → un interesse a lungo termine

  • Condividere il tuo post sul blog su altri canali → aumentare il traffico e la brand awareness

Che si tratti di lettori nuovi o esistenti - con contenuti rilevanti e utili sul blog aziendale, si approfondisce la relazione con il cliente a lungo termine.
 

5) Rafforzi il tuo marchio

Da un lato, l'esperienza del marchio è un fattore SEO rilevante, dall'altro, il mondo online ha un alto potenziale per il vostro marchio. Quindi un blog aziendale può rafforzare il vostro marchio in diversi modi. Oltre al contenuto testuale, sono importanti anche la struttura della pagina del blog e il contenuto visivo come immagini, grafici o video. Per un approfondimento ti consigliamo di dare una letta all'articolo Come costruire la tua presenza sul web.


 

Conclusione: un blog aziendale è utile

La sei esitante all'idea di aprire un blog aziendale sappi che è comprensibile. In effetti, avrebbe poco senso per un'azienda scrivere un blog senza perseguire una strategia convincente. Quindi prenditi il tempo necessario per pianificare e fatti consigliare su come integrare al meglio un blog aziendale. Con un obiettivo chiaro e una buona pianificazione, il tuo blog aziendale ha una buona possibilità di diventare un successo per la generazione di lead, la consapevolezza del marchio e l'aumento della portata.

Hai bisogno di supporto nella pianificazione e nell'implementazione del tuo blog aziendale? Oppure hai già un blog aziendale ma non trovi il tempo per poterlo gestire professionalmente? Contattaci, saremmo felici di parlare con te e ideare insieme soluzioni vincenti per la tua attività.