L'arte del funnel di conversione

L'arte del funnel di marketing

Qual è uno degli elementi più importanti di una strategia di marketing online?

Facile.. Avere un funnel che converta! Questo infatti ci fa raggiungere i nostri obiettivi di business in maniera semplice, veloce e ordinata!

Cos'è il funnel di conversione?

Il funnel è il percorso che un utente intraprende per arrivare non solo ad essere nostro cliente, ma anche a fare da sponsor alla nostra azienda.

Una strategia di marketing ben sviluppata ci permette di accompagnare l'utente all'interno del funnel, dalla fase iniziale a quella finale.

  • Primo livello del funnel (advertising, social, blog)

Utente visitatore: è un utente che è arrivato sul nostro sito web, ma a cui potrebbe non interessare la nostra proposta commerciale.

  • Secondo livello del funnel (advertising, social, blog)

Utente lead: è un visitatore che è interessato al prodotto ed ha fornito i suoi dati per ricevere informazioni commerciali da parte nostra.

  • Terzo livello del funnel (remarketing, newsletter)

Utente cliente: è l'utente che ha già effettuato l'acquisto. Il cliente fidelizzato è quello che compra più di una volta il nostro prodotto o servizio.

Utente promoter: è il cliente che diventa un testimonial dell'azienda, fa conoscere il brand con il passaparola online e offline, consiglia e recensisce il prodotto o il servizio.

Cosa sono i micro funnel?

I micro funnel sono dei percorsi molto brevi costruiti all'interno del nostro funnel maggiore, che accellerano e facilitano il percorso dell'utente.

Esempio tipico è offrire agli utenti contenuti gratuiti (ebook, infografiche, video tutorial ecc..) da scaricare direttamente dal sito, previa iscrizione alla newsletter.

Percorso del microfunnel:

  1. Inserimento nome e mail nel form
  2. Ottenimento del contatto
  3. Invio materiale gratuito

Importante: il materiale che proponiamo deve essere sempre di valore per l'utente. Altrimenti la strategia, a lungo termine, fallirà.

Grazie ad un microfunnel di questo tipo abbiamo convertito il visitatore del nostro sito web in lead, avanzando di livello all'interno del funnel.

Alcuni canali da utilizzare per creare il funnel

L'utilizzo che facciamo dei nostri canali di comunicazione deve portare alla creazione di più funnel di conversione in relazione tra loro.

  • Social: sul canale social di riferimento facciamo crescere una community interessata all'acquisto dei nostri prodotti, con contenuti visivi rilevanti, link ai nuovi prodotti e agli articoli sul blog. Usiamo la nostra pagina social anche per fare customer care
  • Advertising online: indirizziamo il flusso di utenti verso l'ecommerce attraverso l'advertising su AdWords e su Facebook Ads
  • Remarketing: con il remarketing consolidiamo e ampliamo la nostra audience
  • SEO: Ottimizziamo il nostro ecommerce in ottica SEO per farlo comparire nei primi risultati di ricerca
  • Call to action: usiamo le call to action all'interno del sito per far iscrivere gli utenti alla newsletter
  • Newsletter: creiamo delle newsletter con offerte di scontistiche per i nuovi iscritti

Esempio di funnel

Vediamo come formare un possibile funnel.

  • Un visitatore arriva sul nostro ecommerce. Riempie la pagina del carrello ma non arriva a fare il checkout
  • In Google AdWords un segmento di pubblico che abbiamo deciso di tracciare è chi visita la pagina del carrello ma non quella del checkout. Un altro segmento che tracciamo è chi visita la pagina prodotto su cui è andato il nostro utente. Unendo questi due segmenti di pubblico riusciamo a fare un remarketing molto preciso sul nostro utente
  • Grazie alla campagna adwords di remarketing il nostro utente si imbatte in un annuncio pubblicitario in cui ritrova il prodotto che aveva inserito nel carrello ma non aveva acquistato. Clicca sull'annuncio e questa volta procede all'acquisto e all'iscrizione alla newsletter
  • Scheduliamo delle mail di benvenuto che lo invitano ad un nuovo acquisto scontato sul nostro ecommerce. Successivamente scheduliamo un'altra serie di mail che lo invitano a seguire la nostra pagina facebook per scoprire novità ed offerte
  • Così facendo il nostro cliente è entrato nell'ecosistema che abbiamo creato per lui: sarà compito di chi gestisce la comunicazione far diventare il nostro cliente un promoter del brand, ascoltandolo, coinvolgendolo, aiutandolo e facendolo sentire a casa propria

Percorso del funnel visto sopra

1. Visita al sito --> visitatore

2. Advertising --> lead e cliente

3. Newsletter --> cliente di ritorno

4. Follower social --> promoter

Questo è uno dei tantissimi percorsi che l'utente può fare all'interno del funnel e che noi dobbiamo aver pensato e preparato.

Sotto trovi uno schema che riassume quello che abbiamo scritto in questo articolo.

Se vuoi approfondire con noi l'argomento funnel di conversione scrivi un commento o contattaci in privato!

Funnel di conversione


Costruzione del funnel di marketing